top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

100mila negozi chiusi negli ultimi dieci anni, crescono ristorazione e alberghi grazie al turismo

I dati di Confcommercio parlano chiaro: ammontano a centomila i negozi chiusi per sempre negli ultimi dieci anni. Cambia il volto delle città, che contano sempre meno librerie (-31,5%) e negozi di mobili (-30,5%) ma più farmacie (+12,6%), negozi di computer (+10,8%) e alberghi (+43,3%). Cambiano anche i gestori: se da un lato gli italiani chiudono, dall'altro gli stranieri danno nuova linfa al tessuto imprenditoriale. Questi i principali risultati dell’analisi dell’Ufficio Studi di Confcommercio “Demografia d’impresa nelle città italiane”.

Questo rischio di desertificazione commerciale delle città possiamo evincerlo dalla densità commerciale, che è passata da 9 a 7,3 negozi per mille abitanti (un calo di quasi il 20%). Per evitare gli effetti più gravi di questo fenomeno, per il commercio di prossimità sembrerebbe non esserci altra strada che puntare su una ridefinizione dell’offerta commerciale. Tradotto, significa fare un buon marketing. Sarà fondamentale l’omnicanalità, cioè l’utilizzo anche dei canali online che hanno avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni. Le vendite schizzano dai 16,6 miliardi del 2015 ai 48,1 miliardi nel 2022.


Sempre secondo Confcommercio, però, la crescita delle attività di alloggio e ristorazione (+6,6% in un decennio) non compensano le riduzioni del commercio, anche se modificano in misura rilevante le caratteristiche dell’offerta nelle città. Per quanto riguarda la ristorazione, i dati indicano una qualche forma di migrazione dal bar tradizionale al bar con somministrazione.

A colpire, inoltre, è l’andamento del numero di negozi nei centri storici delle 120 città considerate dalla ricerca per grandi settori merceologici. Un primo gruppo è composto dai settori ormai essenziali in termini di servizio e consumi di base, e va dagli alimentari (-7,6%) alla telefonia (+10,8%).


In questi casi le riduzioni del numero di negozi sono davvero esigue o in crescita. Le tabaccherie (-2,8%) svolgono un ruolo di supporto fiscale e amministrativo, oltre ad offrire servizi che non sono direttamente legati alla vendita di beni (il termine “tabaccherie” non è più tanto adeguato). Il secondo gruppo è costituito dai settori in forte riduzione, che una volta erano il volto delle città e ora ne sono estranei: dai mobili (-30,5%) ai carburanti (-38,5%) fino all’abbigliamento (-21,8%). Quest’offerta si è allontanata dai centri cittadini ed è stata soppiantata dalle grandi superfici di aggregazione fuori dalle città.

Tornando alle nostri passioni più grandi, in base al report di Confcommercio sale l’offerta turistica nei centri città. Gli alberghi risultano in crescita del 43,3% e i ristoranti del 4% (sempre in un decennio). Nonostante il ruolo del turismo ancora tristemente sottovalutato, la crescita dei servizi di ristorazione rappresenta il riflesso di fenomeni socio-economici più complessi, come la progressiva sostituzione dei pasti preparati in casa con quelli acquistati attraverso delivery.


Ma ad affollare i centri storici sono soprattutto i bed & breakfast, ormai vicini a raggiungere il numero degli hotel e forse a superarlo (30mila b&b registrati contro 32 mila alberghi).


Perciò, con una competizione per le camere destinata a crescere nel tempo, sarà inevitabile l'adozione di una strategia differenziante durante la fase di acquisizione dei clienti.


Servirà chiarire - in maniera inequivocabile - perché gli ospiti dovrebbero preferire la tua struttura piuttosto che tutte le altre. E fermo restando che il prezzo è un buon indicatore di paragone solo nel caso in cui è alto, qualche motivazione dovremo pur raccontarla...


Fortunatamente per te, nel mio ultimo sforzo bibliografico, affronto questa spinosa argomentazione di marketing. Ma non solo. Al suo interno troverai una struttura chiara di come lanciare o ri-lanciare un Brand nel mercato extra-alberghiero senza sbavature, senza tecnicismi e senza strategie che richiedono investimenti multi-milionari. Brain Positioning costa meno di un portachiavi personalizzato e può essere tuo in men che non si dica, attraverso un semplice clic su questo link


È pensato su misura per te.

Ad ogni modo, ti lascio con una piccola confidenza: la strategia di lancio é una prova.


Una prova basata sulla fiducia. Fiducia che dipende dal Brand. Per aiutarmi a costruire ancora più fiducia dovresti cliccare questo link e divulgare il mio ultimo lavoro condividendo le tue impressioni.


Dal canto mio, ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.


Un grande abbraccio,





Comments


bottom of page