Cerca
  • Stefania Salvatore

Dietro le quinte della città-stato più lussuosa del mondo: ecco a voi Monte Carlo

Un casinò superlativo, una famiglia reale, il Gran Premio di Monaco di Formula 1, strepitosi scorci sul mare ed una lunga tradizione culinaria. Nonostante Monte Carlo risulti una cittadina nel secondo paese più piccolo del mondo, ha tantissimo da offrire. Lussuosi hotel, yacht, ristoranti e negozi: Monte Carlo è una perla confinante con il Sud della Francia, amatissima dalle celebrità e visitata da turisti provenienti da tutto il mondo.

La cittadina, anche conosciuta grazie al suo regime fiscale agevolato, ha un'affascinante storia che l'ha resa una delle mete più ambite della Costa Azzurra. Tra le località che caratterizzano la costa francese che affaccia sul Mar Ligure, Monte Carlo è una tappa imperdibile dove passeggiare tra le barche nel porto e assaporare l'aria raffinata che si respira tra le vie del quartiere di Monaco.


Nonostante la dimensione ridotta, Monte Carlo offre diverse attività per i visitatori: una visita alla Cattedrale di Monaco, chiamata anche la Cattedrale dell'Immacolata Concezione, costruita nel XIX secolo e dallo stile romanico-bizantino, meglio conosciuta per le nozze di Grace Kelly e Ranieri III o una tappa al Museo Oceanografico, ideato dal Principe Alberto I, per visitare l'incredibile costruzione architettonica a strapiombo sul mare e scoprire diverse varietà di pesci all'interno del museo.


Tra le soste imperdibili troviamo l'Opéra Garnier, un luogo di storica importanza realizzato dallo stesso architetto che ha curato la progettazione dell'Opéra di Parigi (ovvero Charles Garnier) e una tappa ai Jardin Exotique, una collezione di piante grasse distribuite in un percorso che unisce le tradizioni giapponesi ad elementi mediterranei. A quel punto, in uno dei luoghi più glam d'Europa, lo shopping tour merita il nostro tempo: nel centro di Monte Carlo pullulano boutique di lusso e negozi di alta gioielleria.

Monte Carlo è la culla del lusso e del divertimento, con i suoi edifici, i negozi delle principali griffe di moda e con i suoi hotel da mille e una notte. L’Hôtel de Paris, l’Hermitage, il Fairmont e tutti gli altri hanno reso celebre il Principato di Monaco, attirando una schiera di star, nobili e personaggi del jet set da ogni parte del mondo.


Uno charme che, ancora oggi, non può che evocare un’icona indissolubilmente legata al Principato e alla casa Reale come la Principessa Grace, la diva di Hollywood diventata Princesse del Principato di Monaco.


Monte Carlo è a tutti gli effetti il luogo perfetto per gli amanti della vita mondana, del gioco, del lusso e di tutti gli aspetti più glamour della villeggiatura. Ma ce n’è per tutti i gusti. Non è un caso se le liste d'attesa si riempiono in fretta.


Il motivo? Un'offerta costruita su misura attorno ad un desiderio specifico.


Ecco: individuare desideri profondi (e soddisfare i relativi bisogni) è un'attività che riguarda il marketing. Si tratta di operazioni delicate (e nelle quali l'errore non è contemplato). Ma la buona notizia è che tutti gli operatori dell'accoglienza possono imparare, a patto di studiare ed impegnarsi, fino a decidere di delegare degli esperti in maniera consapevole e non più "a naso".


Il primo passo, quindi, è iniziare a ragionare ad ampio spettro.


Per esempio: è vero che l'offerta nel deserto saudita ruota intorno ai servizi per cammelli. Questi cammelli da sfilata, però, devono avere - necessariamente - dei proprietari disposti ad aprire il portafoglio in maniera ripetuta.


Ecco: aprire il portafoglio in maniera ripetuta, in termini di marketing, non è altro che una piccola parte della matrice RFM (Recenza, Frequenza, valore Monetario).

Lo strumento indispensabile per estrarre questa linfa vitale dalle liste ed eccellere nel settore dell'accoglienza è il CRM (Customer Relationship Management).


In Metodo Hospitality® spiego perché il CRM è un tassello così importante per tutti i 5 step del metodo, cioè:

  1. analisi;

  2. reputazione;

  3. strategia;

  4. conversione;

  5. fidelizzazione.

Ma non solo: ho progettato "La bussola della gestione del cliente", uno strumento preso in prestito dal mondo della nautica (al quale sono tanto affezionata), che ti aiuta ad individuare i 4 punti cardinali per la gestione di ospiti "più felici" e con i quali sarà sempre un piacere costruire rapporti ed affari a lungo termine.


Più nella pratica, questa bussola ti permetterà di:

  1. comprendere i veri bisogni dell'ospite;

  2. sviluppare i corretti processi di accoglienza;

  3. gestire al meglio il soggiorno dell'ospite e renderlo più felice;

  4. far vivere agli ospiti esperienze WOW in ogni frangente del soggiorno, così che bramino il desiderio di ritornare e possano spendere soltanto apprezzamenti per noi.

Espando questi concetti fondamentali nei vari capitoli del libro Metodo Hospitality, un manuale indispensabile da tenere a portata di mano sulla scrivania, costantemente.


Il mio consiglio è quello di investire nella tua professionalità e unicità facendoti ispirare da una delle ultime copie disponibili del libro (sì, sto già lavorando alla versione 2.0 del Metodo). Quindi, se non l'hai ancora acquistato, puoi trovarlo qui.

L'acquisto del libro rappresenta lo step zero, ovvero il portale d'accesso nel magico mondo dell'accoglienza professionale. Ti garantisco che, da lì in avanti, tutto dipenderà esclusivamente da quanto tempo e impegno vorrai dedicare alla corretta applicazione dell'unico Metodo che punta a farti ottenere più clienti più felici.


In attesa di brindare al tuo successo ti mando un grande abbraccio,


Stefi