top of page
Cerca
  • Stefania Salvatore

Ecco come funzionano gli 8 step dei viaggi sostenibili secondo l'Organizzazione Mondiale del Turismo

Molti articoli sui blog di viaggio stanno incrementando il termine "viaggi sostenibili".


Anche se é difficile trovare una serie definizione a riguardo.


Ancora più difficile risulta disegnare l'identikit dei viaggiatori disposti ad appiccicarsi sulla schiena un simile appellativo.


Infatti, al cospetto di coloro i quali tendono sempre a semplificare il gioco, la verità é che questo pubblico é vasto e frastagliato.


Ma dimmi di te: ti sei mai chiesto cosa sia questo fatidico viaggio sostenibile?

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo, il turismo sostenibile rappresenta quell'approccio in netta contrapposizione all’overtourism (turismo di massa), che evita gli effetti negativi di un viaggio senza compromettere un settore fondamentale per l’economia.

Si tratterebbe di qualcosa in più rispetto ad un semplice ripensamento del concetto legato al viaggiare: visitare il mondo in modo etico, socialmente responsabile e con un’impronta ecologica nulla o quanto più bassa possibile, rispettando le tradizioni e scegliendo di arricchire le comunità locali. E che tu ci creda o meno, sono stati individuati otto step fondamentali da seguire.

Nepalese people

1) Soggiornare in alloggi sostenibili

Il soggiorno negli alloggi sostenibili riduce l’impatto del turismo sull’ambiente. Inoltre, diventa un modo per supportare l’economia locale perché le strutture rispettose dell’ambiente sono solite offrire cibo biologico a chilometro zero.

2) Preferire i mezzi pubblici

Prediligere i mezzi pubblici riduce l’inquinamento dell’aria perché il numero di automobili sulle strade diminuisce e quindi, come logica conseguenza, diminuisce l'anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera. Allo stesso modo, un minor numero di veicoli riduce ingorghi e traffico sulle strade.


3) Ottimizzare le risorse ambientali Il rispetto di questo parametro facilita la conservazione del patrimonio naturale e la biodiversità. Il problema principale è legato al fatto che il consumo delle risorse ambientali supera la loro capacità di rigenerarsi, causando i ben noti cambiamenti climatici.

4) Supportare le imprese locali

Supportare le imprese locali rinforza l’economia e aumenta il potere della comunità. Ma non é tutto: i prodotti locali annullano il trasporto, richiedono meno imballaggi, e soprattutto creano posti di lavoro per la popolazione, che può crescere economicamente.


5) Rispettare le tradizioni locali

Rispettare le tradizioni delle comunità locali significa mantenere intatto il patrimonio culturale e artistico. L’interazione è una delle esperienze più gratificanti del viaggio sostenibile e preserva le tradizioni tramandate di generazione in generazione.

6) Viaggiare lentamente

Viaggiare lento minimizza l’impatto sull’ambiente. E fa risparmiare. Scegliere il treno comporta una riduzione dell’impatto ecologico. Senza dimenticare che il viaggio lento permette di godersi il paesaggio lungo il tragitto.

7) Evitare la plastica

Evitare o eliminare totalmente la plastica riduce l’inquinamento. Per produrre la plastica si utilizzano combustibili fossili che rilasciano emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera, contribuendo al cambiamento climatico. È risaputo inoltre che ben otto milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani - ogni anno -, intaccando la fauna marina.

8) Mangiare cibo a km zero

Mangiare cibo locale assicura cibo fresco e supporta le imprese locali. Il cibo prodotto localmente non necessita di essere trasportato, quindi è fresco e nutriente.

street food India

Come vedi si tratta di piccoli e semplici accorgimenti da attuare in viaggio. Accorgimenti che, senza ombra di dubbio, accrescono - anche nel quotidiano - la nostra responsabilità. In primis nei confronti della salvaguardia del Pianeta. E subito dopo come arricchimento personale, fattore non trascurabile di questi tempi.


Ma ti dirò di più: ogni comportamento che promuove la cultura nella vita di tutti i giorni dovrebbe sempre essere valorizzato.


E nel mio piccolo ci provo anche io.


Ad esempio, se sceglierai di investire qualche ora del tuo tempo sul mio ultimo sforzo bibliografico, la tua gratificazione personale verrà (come minimo) raddoppiata. Il mondo corre veloce, e tu non puoi sederti ad ammirare il successo delle altre strutture ricettive... senza nemmeno provare a competere. Le competenze richieste nel settore turistico sono sempre più ampie, ed è il motivo per cui dovresti farti un regalo ed investire sulla persona straordinaria che sei.


Questo regalo ti costerà meno di un portachiavi personalizzato e potrà essere tuo con un semplice clic su questo link.


Scoprirai tutte le tecniche e le strategie da applicare per vincere la battaglia delle percezioni e diventare protagonista indiscusso della tua fetta di mercato...

Dal canto mio, ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.


Sì Stefania, voglio approfittare della tua bontà d'animo

Un abbraccio,

Stefi



bottom of page