Cerca
  • Stefania Salvatore

Ecco cosa fare e cosa vedere a Guadalajara, la città Capitale Mondiale del libro 2022 per l'Unesco

Ci sono località che grazie ad un incredibile patrimonio culturale si sono trasformate in popolari destinazioni turistiche che accolgono visitatori da tutto il mondo.


Molte altre, invece, non hanno mai avuto l’occasione di sfruttare il loro grande potenziale, rimanendo inosservate tra le tante mete di viaggio per chi vuole andare alla scoperta di storia e arte.


Stessa sorte che sembrava già scritta per Guadalajara, splendida città messicana che per molti risulta addirittura sconosciuta.


Tuttavia, il suo destino sta per cambiare per sempre. Una volta eletta Capitale mondiale del libro 2022, fino al prossimo aprile ospiterà tantissimi eventi e riceverà il suo meritato riconoscimento dai viaggiatori.

guadalajara

Guadalajara, la Capitale mondiale del libro 2022


Se è vero che viaggiare apre la mente e lascia senza fiato per la meraviglia, come negare che accade qualcosa di molto simile quando ci troviamo a sfogliare un buon libro?


Ed ecco, allora, l'unione di due incredibili passioni.


Infatti, per promuovere la cultura letteraria, l’UNESCO ha lanciato un nuovo programma che punta ad individuare ogni anno una Capitale mondiale del libro.


L’evento, strettamente collegato alla Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, riconosce una città come destinazione ideale per scoprire in che modo abbia influito la lettura nel corso dei secoli.


Guadalajara, deliziosa località messicana, sembra davvero a misura di lettore. Qui si tengono alcuni storici eventi - come la Fiera internazionale del libro - ed il suo incredibile patrimonio è ampiamente riconosciuto soprattutto grazie al titolo di Capitale Americana della Cultura, guadagnato nel 2005.

Cosa vedere a Guadalajara


Uno degli edifici storici legati al mondo della letteratura è la Biblioteca Octavio Paz, dedicata all’omonimo scrittore Premio Nobel.


Edificata nel ‘600 come cappella, oggi é la silenziosa custode di un’immensa collezione di opere spagnole e di un murale ispirato alla rivoluzione messicana.


La città è uno scrigno di tesori, e non a caso vanta decine di musei. Quello più famoso è l’Hospicio Cabañas, che nel 1997 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. In realtà si tratta di uno dei più antichi ospedali dell’America del Sud, eretto nell’800 seguendo le maestose linee che ricordano alcuni dei più suggestivi monumenti neoclassici. Al suo interno troviamo splendidi murales realizzati dal grande pittore José Clemente Orozco. Ma é passeggiando tra le vie del centro storico della città che possiamo ammirare meravigliose architetture in serie.


La più imponente è la Catedral de Guadalajara, capolavoro rinascimentale che con le sue guglie in stile gotico veglia la prospiciente Plaza de Armas. A poca distanza il Mercado Libertad di San Juan de Dios, il più grande mercato coperto dell’intera America Latina, nonché il luogo ideale in cui ammirare decine di bancarelle e assaporare le specialità più tipiche.

Tornando a noi, vorrei farti riflettere su un concetto semplice ma controverso.


Per quanto bella e ricca di cultura, Guadalajara ha un serio problema legato alla percezione.


Purtroppo, nella mente delle persone, è considerata ancora una città pericolosa, eredità del vecchio Cartello dei Narcos.


Del resto sappiamo quanto sia difficile rimuovere certi pregiudizi atavici...


Ecco perché, il lavoro di fino sulle percezioni, dovrebbe sempre avere la priorità rispetto ad ogni altra operazione di marketing.


Ed è quello che sto facendo anche io con il mio ultimo sforzo bibliografico, Brain Positioning: trasmettere a quanti più professionisti dell'accoglienza tutti quei concetti legati all'influenza delle percezione per vincere la battaglia sul mercato e sbaragliare quasi ogni tipologia di concorrenza, a prescindere dalla forza economica.


L'investimento è ridicolo (e imbarazzante) e puoi farlo tuo in men che non si dica: ti basta cliccare su questo link per ricevere il mio libro in un paio di giorni.


Anche perché scoprirai tutte le tecniche e le strategie da applicare per vincere la battaglia delle percezioni e diventare protagonista indiscusso della tua fetta di mercato...


... e dalla sola applicazione delle strategie gratuite vedrai - come minimo - il tuo investimento decuplicato (e mi sto tenendo bassa...).

brain positioning

In più ti faccio una piccola confidenza: la strategia di lancio é una prova.


Una prova basata sulla fiducia. Per aiutarmi dovresti cliccare questo link e divulgare il mio ultimo lavoro, condividendo le tue impressioni.


Dal canto mio, ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.


Link: aiuta Stefi Salvatore

Un abbraccio,

Stefi