top of page
Cerca
  • Stefania Salvatore

La Regione Piemonte premiata dalle offerte turistiche. Pronta la formula 4x2 dal prossimo Settembre

Il Piemonte scommette ancora sulla formula vincente del voucher vacanza: dal 14 luglio sono iniziate le vendite delle escursioni e delle attività outdoor scontate del 50% nelle Alpi Biellesi, in Val Maira, nelle Valli di Lanzo, al Lago Maggiore nelle Terre reali del Piemonte a cavallo tra Cuneo e Torino. L'offerta continuerà ad arricchirsi di proposte su tutto il territorio tramite il portale www.visitpiemonte.com


Dal 5 settembre partirà invece la speciale formula 4x2: con l'acquisto di 4 notti in Piemonte due saranno gratuite. Come è possibile? Una notte sarà omaggiata dalla struttura ricettiva e l’altra dalla Regione.

Alpi marittime

«La nuova formula punta a incentivare una permanenza più lunga sul nostro territorio che solitamente si attesta a una media di quasi tre notti - hanno sottolineato il presidente della Regione Cirio e l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Poggio -.


Il voucher vacanza, dopo il successo degli anni passati, continuerà a essere uno stimolo in più per scegliere il Piemonte visto e considerato che questa estate risulta tra le mete favorite dopo quelle del mare».


Dall’ultimo sondaggio promosso dall'Osservatorio Turistico regionale e VisitPiemonte in collaborazione con METIS Ricerche, il Piemonte risulta infatti una delle mete italiane più gettonate dopo quelle del mare come Toscana, Liguria, Puglia, Sicilia, Marche e Sardegna.


Attraggono le attività all’aria aperta (58%), accompagnate da visite culturali (40%).

Non a caso, sui laghi la primavera ha visto valori in linea con quelli pre-pandemia, mentre Maggio registra una crescita di quasi il 10% sugli arrivi e di oltre il 18% sui pernottamenti.


Rispetto al 2021 i movimenti turistici sono più che raddoppiati grazie al ritorno dei turisti provenienti dall’estero.


In crescita anche la montagna che vede i valori del primo trimestre quadruplicati rispetto all’analogo periodo 2021, anche in questo caso con un apporto fondamentale dato dal ritorno dei turisti stranieri.


Rispetto al 2021, nei primi cinque mesi i flussi sono più che raddoppiati e perfino più che quadruplicati nel mese di aprile.

Infine, Torino e la sua area metropolitana hanno più che raddoppiato i movimenti turistici nei primi cinque mesi 2022 rispetto allo scorso anno, con una crescita degli arrivi che a maggio è stata perfino del 18% in più sul periodo pre-pandemia grazie al grande successo attrattivo di eventi come l'Eurovision e il Salone del Libro.


«Se le prime due edizioni del voucher vacanza sono servite per gestire un momento di emergenza – ha sottolineato il presidente della Federazione dei Consorzi Turistici del Piemonte, Cerrato - questa nuova misura fortemente voluta dai consorzi, servirà per un rilancio in particolare sul mercato estero, per questo si passa dalle tre alle quattro notti, e per destagionalizzare il prodotto, per questo i consorzi potranno gestire sia il voucher camere che quello servizi nei momenti di maggiore necessità e opportunità sui diversi territori».


«Se anche questo esperimento funzionerà l’iniziativa potrebbe essere ripetuta anche negli anni successivi come forma di promozione su determinati mercati e per determinati momenti dell’anno. Sicuramente è un'altra prova del buon funzionamento di un modello operativo tra pubblico e privato unico in Italia».

Ma torniamo a noi. Perché prendere al volo queste offerte? Quali sono i vantaggi per il viaggiatore?

Secondo me ci sono almeno tre grandi vantaggi.

Il primo è economico: l'offerta paghi 2 prendi 4 è davvero irresistibile.

Il secondo è il risparmio di tempo: prenotare in un solo click rende il processo di prenotazione molto più rapido e di dedicare meno tempo alla ricerca e all'organizzazione e più tempo alla vacanza vera e propria!

Il terzo è la sicurezza: le garanzie di rimborso senza costi aggiuntivi rappresentano un grande facilitatore per chi viaggia.

Questo significa che se l’offerta non è ottima, abbiamo un bel problema: si rischia un buco nell’acqua. Oltretutto un’offerta scadente rischia di minare la tua reputazione.


In ogni caso un'offerta non nasce nel nulla: piaccia o meno, è marketing puro.


Infatti, visto che rimandare rappresenta la morte delle vendite, si inserisce una deadline (data di scadenza) per stimolare l’azione e installare urgenza nella mente dei prospect.


E visto che parliamo di mente, ecco che prima di salutarti voglio lasciarti in regalo una tecnica molto efficace: i 3 passi per creare attesa ed alte aspettative.

  1. Realizza che TU non sei il prospect. Ciò che risuona per te potrebbe non risuonare per gli altri. Troppo spesso si ragiona dando per scontato che gli altri vivano come noi. Non è vero, MAI. Se usi argomentazioni poco convincenti per il prospect, fallirai. Usa l’intelligenza, TU non sei il tuo prospect. Definisci chi è il tuo potenziale cliente target.

  2. Immagina il tuo prospect nel dettaglio. Immagina la sua vita quotidiana. Devi avere un’immagine tridimensionale del prospect.

  3. Impara a fartelo piacere. Se non proverai una reale empatia e una reale voglia di aiutarlo, si percepirà. Non usare le tue personali convinzioni dentro al pezzo. Immagina gli eventi nel dettaglio e dipingi nella sua mente scenari vividi e realistici.

È quello che definisco coraggio di osare: capire le aspettative dell'ospite, avventurarci negli abissi dei suoi desideri, delle sue paure, delle sue speranze e dei suoi bisogni...


Questo ti permetterà di eccellere rispetto agli standard (bassi) dei competitor.

Ne sono sicura: a quel punto potrai dire di conoscere davvero il tuo ospite target, aiutandolo ad orientarsi in mezzo alla giungla di proposte (spesso simili) contro le quali si imbatte tutti i giorni.


Ed è il motivo per cui, dopo 10 anni di studio e applicazione, ho creato "La bussola della gestione dell'ospite", adatta a tutti quegli operatori del settore accoglienza che desiderano ottenere soltanto ospiti felici ed aiutarli sinceramente.

Questa bussola ti aiuta ad individuare i 4 punti cardinali per la gestione dell’ospite “felice".


Più nella pratica:

  1. comprensione;

  2. processi;

  3. gestione;

  4. effetto wow.

Sono i concetti fondamentali che troverai esplorati in lungo e in largo nei vari capitoli del mio libro, "Metodo Hospitality”.

Se non hai ancora ordinato la tua copia, il mio umile consiglio è assicurartela (prima che sia troppo tardi) facendo clic su questo link.


Non penso sia un caso se... chi lo ha già acquistato...


lo definisce l'unico sistema che aiuta (in maniera concreta e senza inutili divagazioni) ad ottenere davvero più clienti più felici.


Si tratta di un manuale utile e pratico, da tenere costantemente sulla scrivania e da utilizzare come fosse la tua nuova bussola.


Un piccolo primo passo verso la totale dedizione ai tuoi ospiti.


È già successo con i miei studenti avanzati e succederà anche con te: gli ospiti non vedranno l'ora di rivederti e te lo diranno nell'esatto momento in cui ti lasceranno le loro testimonianze come persone soddisfatte del servizio e felici di fare affari con te.


Approfitta quindi del ridicolo prezzo che ho riservato per le ultime copie disponibili:

non ci sarà mai alcuna ristampa.


E ricorda: anche i più bravi - o i fuoriclasse - non possono compiere più di un singolo passo per volta. Quindi fai il tuo: ordina adesso la tua copia.


Un abbraccio e buon lavoro,


Stefi





bottom of page