Cerca
  • Stefania Salvatore

Lezioni d'accoglienza dall'hotel più piccolo del mondo, dove non manca nulla per sentirsi felici

Si dice che talvolta basti una piccola camera e un ottimo caffè per sentirsi come a casa (o anche meglio), in qualsiasi parte del mondo. Forse è anche per questo che, al Central Hotel & Café, una sola stanza sopra una piccola caffetteria nel cuore di Copenaghen continua a conquistare apprezzamenti: anche se è l'albergo più piccolo al mondo, non manca davvero nulla per sentirsi felici.

La storia di questo originale edificio inizia nel 1905, quando fu progettato come negozio per la riparazione di scarpe. Negli Anni ’20 il proprietario decise di ampliare la struttura costruendo un piano superiore nel quale si è trasferito.


Dopo un lungo stato di abbandono, negli Anni ’80 si procede alla ristrutturazione e all'utilizzo prima come gioielleria, poi come caffetteria. Alla fine del primo decennio del XXI secolo due imprenditori locali lo trasformano in hotel.


Ma non in un hotel qualsiasi: nel più piccolo del mondo.


La metratura, tra camera e bar, è di circa 12 metri quadrati. Ad ogni modo, i proprietari del Central Hotel & Café hanno trovato metodi alternativi per salvare spazio: il televisore nascosto nella libreria, l’armadio ricavato in un angolo e gli sgabelli che compaiono e scompaiono “magicamente”.

La cura dei dettagli è minuziosa al Central Hotel & Café: rifiniture in legno naturale, elegante biancheria da letto Royal Eden e Geismar, un bagno con doccia in stile retrò, il migliore impianto musicale e un frigobar fornito di tutto.


Questi dettagli artigianali dell'albergo conquistano anche i viaggiatori più esigenti, che potranno concedersi il massimo comfort e relax in una camera che è una casa ma è anche il bar vicino a casa. Tutto in un unico posto.

Leif Thingtved, il proprietario, vuole che i suoi ospiti si sentano come a casa e ritiene che questo sia possibile solo grazie ad un mix di arredamento d'epoca, oggetti fatti a mano, un letto comodo e fiori freschi.


Appena arrivati vi attenderà una bottiglia di champagne in camera. Ma non è tutto, il proprietario vi metterà a disposizione due biciclette per visitare Copenhagen.


La camera, riservata a solo due ospiti per volta, è quasi sempre impegnata, ma in alternativa potremo sempre bere una tazza di caffè o un cappuccino nella caffetteria del primo piano.

Quindi, ricapitolando: sentirsi sempre a proprio agio, rilassarsi, farsi coccolare e scoprire angoli meravigliosi in giro per il mondo...


... In fondo sono queste le cose che si cercano quando si viaggia, no?


E se la struttura ricettiva più piccola del mondo può ottenere il meritato successo, è perché riesce ad intercettare alla perfezione alcuni desideri racchiusi e secretati in una cassaforte... nascosta nelle profondità dell'animo umano.


La buona notizia è che puoi impadronirti anche tu di questo speciale grimaldello.


Poi, come punto di partenza per forzare la misteriosa cassaforte, dovrai dotarti di una bussola. Ecco perché, dopo 10 anni di studio e applicazione, ho costruito "La bussola della gestione dell'ospite", adatta a tutti gli operatori del settore accoglienza che desiderano ottenere soltanto ospiti felici.


Questa bussola ti aiuta ad individuare i 4 punti cardinali per la gestione dell’ospite “felice".


Più nella pratica:

  1. comprensione;

  2. processi;

  3. gestione;

  4. effetto wow.

Sono i concetti fondamentali che troverai esplorati in lungo e in largo nei vari capitoli del mio libro, "Metodo Hospitality”.


Se non hai ancora ordinato la tua copia, il mio umile consiglio è assicurartela (prima che sia troppo tardi) facendo clic su questo link.


Non penso sia un caso se... chi lo ha già acquistato...

lo definisce l'unico sistema che aiuta (in maniera concreta e senza inutili divagazioni) ad ottenere davvero più clienti più felici.


Si tratta di un manuale utile e pratico, da tenere costantemente sulla scrivania e da utilizzare come fosse la tua nuova bussola.


Un piccolo primo passo verso la totale dedizione ai tuoi ospiti.


È già successo con i miei studenti avanzati e succederà anche con te: gli ospiti non vedranno l'ora di rivederti e te lo diranno nell'esatto momento in cui ti lasceranno le loro testimonianze come persone soddisfatte del servizio e felici di fare affari con te.

Approfitta quindi del ridicolo prezzo che ho riservato per le ultime copie disponibili:

non ci sarà mai alcuna ristampa.


E ricorda: anche i più bravi - o i fuoriclasse - non possono compiere più di un singolo passo per volta. Quindi fai il tuo: ordina adesso la tua copia.


Un abbraccio e buon lavoro,

Stefi