Cerca
  • Stefania Salvatore

Tra yoga e meditazione prende sempre più piede il turismo della solitudine

A 30 minuti a nord-ovest della Columbia, immerso nei boschi di Fayette, si trova quella che può essere descritta solo come un'oasi. Breathe at Folly Bed & Breakfast di JJ offre un rifugio rustico come nessun altro. Per chi adora il fascino della capanna di tronchi e le attività ricreative all'aperto, c'è persino una sorpresa: un bonus se si pratica lo yoga.

Questa proprietà panoramica operava come B&B dal 2012 ma dal 2017 ha ottenuto la svolta... ...offrendo yoga agli ospiti. I titolari della struttura non sono istruttori, ed è per questo che hanno catturato la mia attenzione: pagano un appaltatore indipendente per conto di YogaFit, un programma nazionale di formazione per insegnanti di yoga, e sono proprio i ritiri YogaFit per istruttori ad attrarre yogi da tutto il mondo. Così studenti e clienti locali frequentano il B&B per lezioni di yoga e terapia yoga.


Lo yoga non è solo una pratica di posture fisiche. È uno stile di vita e un modo per connetterci con noi stessi a tutti i livelli del nostro essere: fisico, emotivo, mentale e spirituale. Attraverso il mio lavoro come terapista yoga e insegnante di yoga, ho assistito a trasformazioni di vita per coloro che affrontano ansia, depressione, disturbi fisici, traumi e altro.
Lo yoga ci offre gli strumenti per connetterci a noi stessi e agli altri a un livello più profondo, per rallentare e trovare gratitudine per tutto ciò che la vita ci porta. Ciò che impariamo su noi stessi sul nostro tappetino da yoga è in sostanza ciò che possiamo portare al mondo: una maggiore capacità di empatia, connessione e amore.
Puoi venire nel nostro B&B e fare un po' di yoga sul lato, che potrebbe includere yoga aereo, yoga della capra o persino yoga del paddleboard, ma non devi essere appassionato di yoga per goderti il ​​tuo soggiorno. Puoi semplicemente goderti il ​​nuoto, la pesca e il pedalò sul lago di 20 acri; fare un'escursione lungo il sentiero naturalistico di tre quarti di miglio; e ammirando le infinite viste da una terrazza, un patio o dalla tua camera accogliente.

Lo definiscono “meditation retreat” ed è un fenomeno che su scala internazionale è ormai qualcosa di più di una moda per pochi eletti: più di 55 milioni di americani hanno iniziato a praticare yoga nei primi sei mesi del 2020 e la “forzata” scoperta di questa pratica per il benessere fisico e mentale dovuta ai vari lockdown ha fatto aumentare in modo esponenziale la richiesta di strutture e luoghi dove poter meditare ed effettuare ritiri di pratica interiore durante le vacanze. Anche in Italia.

Toscana, Umbria e Sardegna sono le principali (ma non le uniche) destinazioni dotate di strutture con ampi spazi verdi e sale attrezzate dove poter praticare meditazione in solitaria o accompagnati da maestri, abbinando il piacere e i benefici di una seduta di yoga (e di altre discipline simili) alla scoperta di territori poco conosciuti e a percorsi enogastronomici e culturali.


Un po' meno strutturate per l'accoglienza di gruppi di meditazione sono le località marittime, tradizionalmente luoghi di villeggiatura più orientati al divertimento.

La Sardegna, però, con le sue calette rocciose, è diventata una meta ambita per chi ama praticare meditazione avvolto dal rumore del mare. Al Sud si trovano situazioni simili nelle campagne del ragusano, in Sicilia, e in quelle di Zollino, comune in provincia di Lecce, nel cuore del Salento.

Risalendo al Nord, è molto interessante la proposta di Alassio, in Liguria, e Cervia, in Emilia-Romagna: si può partecipare a percorsi di meditazione direttamente sulla battigia, al tramonto. Anche Toscana e Umbria sono regioni in voga dove, circondati dalla vegetazione della riserva protetta del WWF, è particolarmente ricca l'offerta di strutture e centri specializzati in meditazione solitaria.


In definitiva, che tu ci creda o meno, una full immersion nella natura significa ritrovarci, crescere e diventare consapevoli di quanto l’essere umano appartenga ancora a questo mondo, anche se spesso ce ne dimentichiamo. Ecco perché una vacanza in solitaria è il momento perfetto per sincronizzarsi con la natura senza escludere la possibilità di incontrare persone di ogni nazionalità con le quali stringere nuovi legami.

La conclusione che dobbiamo trarre da queste notizie è che proposte simili trovano spazio sul mercato perché vanno a smuovere alcuni desideri atavici, che non possono essere spenti. In questo caso specifico siamo molto vicini ad alcuni desideri - inconfessabili - come sentirsi a proprio agio, indipendenti e più lontani dalla morte.


Come contraltare troviamo alcune paure profonde - inconfessabili - come essere sopraffatti dall'ambiente, essere sostituiti, risultare banali e anonimi o sentirsi avvolti dalla mediocrità.


Quando anche tu avrai collezionato tutti questi elementi, allora potrai dire di conoscere fino in fondo il tuo pubblico target. È risolvendo in anticipo tutte le obiezioni legate alla mancata soddisfazione del desiderio o armonizzazione della paura che otterrai ospiti felici.


Tuttavia lo capisco: non sembra un'attività semplice. E forse non lo è davvero.


Ed è il motivo per cui, dopo 10 anni di studio e applicazione, ho creato "La bussola della gestione dell'ospite", adatta a tutti quegli operatori del settore accoglienza che desiderano ottenere soltanto ospiti felici ed aiutarli sinceramente.


Questa bussola ti aiuta ad individuare i 4 punti cardinali per la gestione dell’ospite “felice".


Più nella pratica:

  1. comprensione;

  2. processi;

  3. gestione;

  4. effetto wow.

Sono i concetti fondamentali che troverai esplorati in lungo e in largo nei vari capitoli del mio libro, "Metodo Hospitality”.


Se non hai ancora ordinato la tua copia, il mio umile consiglio è assicurartela (prima che sia troppo tardi) facendo clic su questo link.


Non penso sia un caso se... chi lo ha già acquistato...

lo definisce l'unico sistema che aiuta (in maniera concreta e senza inutili divagazioni) ad ottenere davvero più clienti più felici.


Si tratta di un manuale utile e pratico, da tenere costantemente sulla scrivania e da utilizzare come fosse la tua nuova bussola.


Un piccolo primo passo verso la totale dedizione ai tuoi ospiti.


È già successo con i miei studenti avanzati e succederà anche con te: gli ospiti non vedranno l'ora di rivederti e te lo diranno nell'esatto momento in cui ti lasceranno le loro testimonianze come persone soddisfatte del servizio e felici di fare affari con te.

Approfitta quindi del ridicolo prezzo che ho riservato per le ultime copie disponibili:

non ci sarà mai alcuna ristampa.


E ricorda: anche i più bravi - o i fuoriclasse - non possono compiere più di un singolo passo per volta. Quindi fai il tuo: ordina adesso la tua copia.


Un abbraccio e buon lavoro,

Stefi