top of page
Cerca
  • Stefania Salvatore

Una nuova attrazione davvero incredibile: quest'isola di sale nel Mar Morto sembra un miraggio

Sul nostro Pianeta esistono innumerevoli luoghi meravigliosi da visitare. Delle vere e proprie opere d'arte che Madre Natura ha creato affinché ne potessimo godere. Anche se sembra finta, questa destinazione esiste e rappresenta una delle attrazioni più incredibili al mondo.

Si tratta dell’isola di sale formatasi nel Mar Morto, qualcosa di così straordinario da attirare migliaia di visitatori ogni anno per ammirarla.


Alcuni la raggiungono anche a nuoto pur di toccare con mani e piedi questa distesa bianca che sembra essere simile ad un piccolo iceberg dalla strana forma circondato da acque cristalline... in un paradiso nel bel mezzo del nulla.


È un’attrazione fantastica.


Questa isola di sale presente nel Mar Morto ha intorno acqua con una concentrazione di sale al 34%, ben oltre i livelli normali.


Alcuni la raggiungono a nuoto, impiegando anche 20-30 minuti a seconda del proprio andamento in acqua.

Il punto è che l’alta concentrazione di sale non rende assolutamente agevole il tragitto da fare a nuoto. Ma questo non è affatto un problema per gli avventurieri.


Si può raggiungere partendo dalla spiaggia di Ein Bokek in Israele, che dista a circa 2 ore di auto da Gerusalemme.


Molti turisti, attratti dalla bellezza di questa bianca isola, si avventurano nelle acque del Mar Morto che in realtà è un grande lago salato formatosi nel punto più profondo della Terra e per questo ricco di sale.


Una volta raggiunta l’isola di sale si rimane sbalorditi nel vedere la presenza di un albero che, nonostante le condizioni ambientali avverse, riesce a restare in piedi laddove è difficile immaginare che possano esserci forme di vita.

Spingendosi un po’ oltre, troviamo altri isolotti di sale che si possono percorrere in un “sentiero di sale” dove sembra che si stia camminando sospesi sull’acqua. Osservare questo vasto scenario dalle alture circostanti immerge il viaggiatore nell’atmosfera di un’arida desolazione - quasi spettrale - che tuttavia evoca un grande fascino. Alture ondulate, fratture di canyon, una caligine che – passata l’alba – vela l’orizzonte di un abbagliante mistero, uniscono quell’elemento psicologico di attrazione connesso al deserto.

La distribuzione dei flussi turistici nell’area risulta alquanto squilibrata. Nel periodo estivo il Mar Morto è abbastanza spopolato, perché i vicini Mar Rosso e Mediterraneo riescono ad attrarre meglio la domanda di vacanze. Da ottobre ad inizio primavera l’area attira molto più pubblico, soprattutto fra i viaggiatori europei in cerca di un luogo mite e attrezzato per i trattamenti termali.


Al di là di ogni cosa, che tu ci creda o meno, questo è l'unico posto al mondo dove ci si può reclinare sull'acqua per leggere un giornale. Motivi che ben differenziano la scelta, la preferenza e la riconferma di questa destinazione rispetto a tantissime altre. E se mi segui da un po', saprai che possedere una "parola" nella mente dei clienti è un vantaggio quasi sleale quando si tratta di marketing.


Certo, la materia é vasta e complicata. Ed è il motivo per cui ho pensato ad un facilitatore per tutti i professionista che operano nel settore dell'accoglienza.


Si chiama Brain Positioning, costa meno di un portachiavi personalizzato e può essere tuo in men che non si dica, attraverso un semplice clic.

Credimi: il suo prezzo é talmente imbarazzante che non vale nemmeno la pena parlarne. Ma ti lascio con una piccola confidenza: la strategia di lancio é una prova.


Una prova basata sulla fiducia. Fiducia che dipende dal Brand. Per aiutarmi a costruire ancora più fiducia dovresti cliccare questo link e divulgare il mio ultimo lavoro condividendo le tue impressioni.


Dal canto mio, ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.


Link: aiuta Stefi Salvatore

Un abbraccio,

Stefi



bottom of page