Cerca
  • Stefania Salvatore

Viaggi e vacanze, é boom di truffe online. I consigli della Polizia Postale per evitare le trappole

Prenotare le vacanze online è facile. Le offerte delle strutture ricettive pullulano di camere, interi appartamenti, ville esclusive, e chi più ne ha più ne metta.


Tuttavia, é opportuno fare i conti con la possibilità di imbattersi in tentativi di truffa.


Fortunatamente, per prevenire i raggiri arrivano i consigli della Polizia di Stato.


Ecco cosa dice un importante dirigente della Polizia Postale:


“Con l’avvicinarsi del periodo estivo il numero delle persone che prenotano ed acquistano in rete viaggi e vacanze è in costante aumento, complice anche la ricerca di offerte a bassissimo costo. Purtroppo non sempre queste attività risultano immuni da rischi, cosi come rilevato dalle segnalazioni di truffa pervenute al portale della Polizia Postale www.commissariatodips.it”.
security online

La trappola dei siti “civetta” che nascondono truffe, arriva una guida utile


“Talvolta si può cadere nella trappola di siti “civetta” artatamente contraffatti o di singoli individui senza scrupoli, che pubblicizzano pacchetti vacanze a prezzi scontatissimi nascondendo vere e proprie truffe. Per questo motivo abbiamo realizzato in collaborazione con Airbnb una guida online all’e-commerce sicuro con alcuni utili consigli e pratici suggerimenti per acquisti online senza troppi problemi”.

hacker

Anche Airbnb sull'attenti


“È importante che sia i contatti tra host e guest sia i pagamenti avvengano sempre all’interno del nostro sito o dell’applicazione, come indicato dai nostri termini di servizio. Airbnb infatti trattiene la somma al momento della prenotazione, riversandola al padrone di casa solamente 24 ore dopo l’avvenuto check in”.

A cosa prestare attenzione


Polizia e Airbnb consigliano di fare attenzione a link condivisi via email o da altri siti: diffida da chi propone affitti sui social, su siti di annunci di seconda mano o portali immobiliari per poi portarti su altre pagine. C’è il rischio che condividano link verso un sito fasullo.


Attenzione anche alle e-mail con i loghi in evidenza: non è detto siano autentiche.


Quando l’e-mail include la richiesta di un bonifico bancario, nel 99,9% dei casi si tratta di una truffa.


Ecco le truffe più ricorrenti da cui tenersi alla larga


1. La trattativa internazionale: un proprietario fittizio appena trasferitosi all’estero non può accoglierci di persona.


La trattativa a distanza è il preludio di una richiesta di bonifico internazionale. Inizierà così a richiedere documenti (utili per costruire la sua prossima falsa identità). Il tutto seguito da una finta pagina di prenotazione, una finta fattura e una vera scomparsa dopo aver ricevuto una caparra importante.


2. Il rimpiattino: l’host ha creato un annuncio su un sito di seconda mano, o immobiliare, ma non appena chiederemo informazioni dirà di spostarci su un canale diverso.


Dopo alcune richieste di dettagli sul nostro arrivo, manderà un’altra e-mail informandoci che per un problema con l’aggiornamento del calendario l’annuncio non è al momento visibile nella ricerca (in realtà lo ha rimosso), fornendoci per comodità il link diretto all’annuncio sul portale. In realtà atterreremo su un sito clone.


3. La proposta indecente: anche in questo caso l’host ha creato un annuncio sprovvisto di recensioni ma accattivante. Il truffatore è amichevole, gentilissimo e lieto. Talmente tanto da proporci anche un bello sconto.


Dunque suggerisce di annullare la prenotazione e di trattare privatamente, così da risparmiare entrambi la commissione del portale. Peccato che una volta incassato il bonifico... Il truffatore sparirà per sempre.


Come difendersi


Non comunichiamo fuori dal sito. Non lasciamo dati sensibili via e-mail o attraverso WhatsApp. Diffidiamo da chi propone di lasciare il portale per accordi privati con la promessa di uno sconto: è il preludio ad una richiesta di bonifico.


Fuori dai portali non saremo più tutelati dalle garanzie della piattaforma, mentre restando nella chat dell’applicazione potremo segnalare in qualsiasi momento al servizio clienti eventuali comportamenti sospetti.


Tornando a noi posso dirti che ti sembrerà strano...


Eppure oggi non ho nulla da venderti.


Ti lascio il link per la GUIDA UTILE della Polizia Postale sui comportamenti corretti da seguire per evitare le trappole online.


Poi, se proprio insisti, ho pensato ad un ulteriore regalo. Stiamo parlando di indagini, trappole e consigli. Quindi, restando in tema investigativo, meriti un estratto di Operazione Octopus, un inserto speciale nato per gli studenti avanzati e che oggi voglio regalarti.


Non saprei neppure quantificarne il valore perché è il classico materiale "che scotta" e che ti aiuta ad ottenere migliori conversioni fin da subito.


Quindi approfittane ora, perché da un momento all'altro il mio team farà sparire il link.

Ho dovuto già litigarci abbastanza per ottenere un estratto da regalarti...


Ecco perché devi allungare i tuoi tentacoli adesso: prendi OPERAZIONE OCTOPUS


Studialo e fanne tesoro... Perché per il momento non mi é concesso essere più buona di così.


Un grande abbraccio,

Stefi