top of page
Cerca
  • Stefania Salvatore

Che emozione! Nuovo hotel di 20 piani (interamente in legno) a soli 200km dal Circolo Polare Artico

Esistono diverse ragioni per visitare il Circolo Polare Artico oltre all'opportunità di vivere un'esperienza unica ed indimenticabile.


Innanzitutto, questa regione affascinante e selvaggia, offre scenari mozzafiato come montagne innevate, fiordi e laghi ghiacciati... Senza dimenticare la straordinaria possibilità di imbattersi negli orsi polari, nei lupi artici e nei rari gufi bianchi.


Ma sopra ogni cosa troviamo l'opportunità per riflettere meglio sull'impatto che provocano le azioni inquinanti dell'uomo ai danni della natura incontaminata.

Nelle tendenze più diffuse tra i viaggiatori troviamo la selezione di itinerari attenti all'impatto ambientale e alla sostenibilità, anche se questi concetti sono spesso abusati. Infatti, per chi cerca informazioni dettagliate sull'impatto ambientale, è quasi certa l'attrazione dei Paesi Scandinavi, notoriamente attenti agli aspetti ambientali.


Reputo molto interessanti le notizie che arrivano da una remota località della Svezia: notizie dal deciso sapore invernale.


Più precisamente ci spostiamo a Skellefteå, 200 km a sud del Circolo Polare Artico nella Lapponia svedese meridionale. Il primo elemento interessante è che la città si sta dando parecchio da fare pur di ridurre il proprio impatto sulle emissioni di CO2 e sull’ambiente.

L’arrivo in aeroporto da Stoccolma è significativo perché la torre di controllo del piccolo scalo è costruita interamente in legno.


Ma il materiale naturale è utilizzato in maniera ancora più sorprendente nel nuovo The Wood Hotel: una torre di 20 piani e 80 metri di altezza interamente in legno, senza l’uso di cemento e acciaio. Uno degli edifici in legno più alti del mondo.

Qui ci si muove con i mezzi pubblici, visto che i bus funzionano con biogas prodotto localmente ed il fabbisogno energetico della città è coperto da fonti rinnovabili.


Ma non si viene sin quassù per starsene in città. E a questo punto entrano in scena le classiche attività nordiche invernali.


Si può iniziare in modo indubbiamente “strong” con il bagno nel ghiaccio. Ci si immerge in vasche ricavate dall'incisione della coltre di ghiaccio sul fiume Skellefte a Örviken, a pochi km da Skellefteå.


Ovviamente con la supervisione di una guida e con una calda sauna tradizionale in chiusura. I benefici per la salute sono assicurati, dicono. Per chi invece preferisce restarsene imbacuccato é possibile partecipare ad escursioni mirate con i cani da slitta o a camminate con le ciaspole, magari di notte, dopo una cena preparata sul fuoco e in attesa dell’aurora boreale.

Ad ogni modo, le esperienze più significative sembrano essere quello che durano più giorni perché si attraversano foreste, paludi e laghi ghiacciati imparando a guidare la muta di husky, passando la notte in accoglienti capanne.


Un’attività particolarmente apprezzata è lo sci di fondo. A Skellefteå affermano di essere la culla di questa disciplina, visto che da queste parti è stato ritrovato il più antico attrezzo scivolante conservato al mondo: uno sci vecchio di oltre 5200 anni. Il solo comune di Skellefteå vanta 185 km di piste da fondo, con itinerari che partono dalla porta di numerosi hotel cittadini, sempre pronti ad accogliere quegli ospiti che amano la scoperta e vogliono divertirsi nella natura incontaminata, preservandola con comportamenti virtuosi ed attenti.


Gli stessi comportamenti che dovresti garantire appena varcata la soglia della tua struttura ricettiva e dar vita al più noto effetto wow.


Un'accoglienza superlativa é quel singolo elemento che porterà la tua struttura a differenziarsi e risultare la più scelta, la più consigliata, la più apprezzata... ... perché saprai incrementarne il valore percepito sin da subito. Tuttavia, mi rendo conto che tra la teoria e la pratica c'è una grossa differenza. Questo aspetto emerge sempre più spesso durante le mie consulenze alle strutture ricettive che sognano di ottenere più clienti più felici.


Ed è il motivo per cui ho condensato tutto il mio sapere, tutti i miei investimenti, tutte le mie ore di studio all'interno di un piccolo manuale.


Costa meno di un portachiavi personalizzato e può essere tuo con un semplice clic su questo link: Metodo Hospitality.

Non a caso, chi lo ha già acquistato, lo definisce l'unico sistema che aiuta (in maniera concreta e senza inutili divagazioni) ad ottenere più clienti più felici. Se non hai ancora ordinato la tua copia, il mio umile consiglio è assicurartela (prima che sia troppo tardi) facendo clic su questo link.


Approfitta subito del ridicolo prezzo che ho riservato per le ultime copie disponibili perché non ci sarà mai alcuna ristampa.


Non escluderti: ordina adesso la tua copia.


Un abbraccio e buon lavoro,

Stefi




bottom of page