top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

Lo straordinario elogio del New York Times alla Food Valley italiana

L'Italia è una terra di incantevoli delizie in cucina che si erge orgogliosamente in cima alla lista delle destinazioni gastronomiche del mondo intero.


E se vogliamo esplorare un po' più a fondo questo regno di sapori, non possiamo fare a meno di soffermarci sulla maestosa Food Valley italiana.


Forse non ne sei al corrente, ma questa regione trasforma i prodotti tipici in opere d'arte che hanno stregato i cuori e le tavole di milioni di persone in tutto il mondo.


Non a caso, un inno di elogio (di cui poter andare fieri) risuona sulle pagine del prestigioso New York Times.


Hai già intuito di quale regione si tratta?


Se non hai la soluzione pronta ti prego di continuare a seguirmi: sarò ben lieta di svelartelo nelle prossime righe.

pasta fresca emiliana

Nel contesto dell'enogastronomia l'Emilia Romagna è percepita come un autentico paradiso terrestre. Il suo soprannome, la Food Valley italiana, rappresenta un'appello che la dice lunga sulla sua grandezza.


Questa terra di delizie è stata appena dipinta in toni meravigliosamente romantici dal New York Times come una patria di prelibatezze in grado di incantare anche i palati più raffinati.


Sembrerebbe quasi che ogni angolo sia pronto ad offrire una danza di sapori: dalle nascoste trattorie nei vicoli più remoti ai ristoranti insigniti di stelle Michelin, con l'Osteria Francescana, capitanata dal maestro Massimo Bottura, come faro più luminoso delle piacevoli notti gastronomiche.


Ma quali sono le gemme di questa terra magica?


Non posso fare a meno di iniziare dai tortellini, meglio se in brodo, un'autentica istituzione a Bologna. Magari affiancato da un sontuoso antipasto a base di prodotti DOP, con mortadella, prosciutto di Parma e Parmigiano Reggiano.


Piatti che ti accolgono a braccia aperte, appagando lo stomaco e le papille gustative in un solo boccone.

salumi tipici emiliani

E come non citare allora le tagliatelle al ragù, le lasagne alla bolognese, lo gnocco fritto e l'erbazzone, senza dimenticare la celebre piadina romagnola, un must per chi trascorre l'estate in Riviera.


Come resistere a tanta bontà?


L'importante è abbinare tutto questo a un calice di vino di prima classe, e qui la scelta è tutto fuorché limitata.


Senza dubbio un sorso di Lambrusco, il re indiscusso di queste terre, è un'esperienza che non puoi permetterti di perdere.


Insomma, la Food Valley italiana è un tesoro di sorprese che delizieranno i tuoi sensi.


Ma c'è molto di più del cibo in questa terra incantata.


L'Emilia Romagna, almeno a livello italiano, applica una parte di quei principi che mi sforzo a trasmettere a tutti gli operatori ambiziosi del mondo hospitality.


E sai cos'è che fa la reale differenza in termini di flussi turistici?


Ebbene sì, l'accoglienza.


In Emilia-Romagna sono maestri di accoglienza e si fanno in quattro pur di trattare l'ospite come qualcosa di sacro.


E se ti chiedessi se anche tu applichi i processi di accoglienza superlativi nella tua struttura ricettiva, cosa mi risponderesti?


Sono quasi certa che ascolterei un tremolante "no", "in parte", "ci proviamo ma...".


Posso dirtelo perchè nella stragrande maggioranza delle mie consulenze emergono questi aspetti gestionali critici.


Sembra quasi che gli host si preoccupino tanto del marketing (a ragion veduta) ma dimentichino la fase precedente.


E cioè l'accoglienza superlativa.


Fortunatamente per te, applicare questi stratagemmi non è mai stato più semplice e conveniente. Infatti rimarrai shockato dall'offerta che sto per proporti.

2 libri

Potrai avere il mio ultimo libro ed il penultimo con la straordinaria offerta del 2x1:

in pratica paghi uno e te ne arrivano due!


Credimi sulla parola: appena scoperto il ridicolo prezzo, sarai imbarazzato dall'insignificante cifra che sto chiedendo.


Anche perché scoprirai tutte le tecniche e le strategie da applicare per vincere la battaglia delle percezioni e diventare protagonista indiscusso della tua fetta di mercato...


... e vedrai - come minimo - il tuo investimento decuplicato (e mi sto tenendo bassa...).

La tua personalissima scorciatoia privata si chiama Brain Positioning unitamente a Metodo Hospitality, costano meno di un portachiavi personalizzato e possono essere tuoi in men che non si dica.


È sufficiente un semplice clic su questo link

Grazie per aver letto l'articolo e per il continuo supporto,


ti mando un grande abbraccio,



Comments


bottom of page