Cerca
  • Stefania Salvatore

Viaggi ricreativi, l'Italia si conferma tra le mete preferite

C’è chi viaggia per motivi di lavoro, chi per ricongiungersi ai propri familiari o per studiare in un Paese straniero... ... E poi c’è chi si gode l’avventura semplicemente per piacere. In questo caso parliamo di turismo ricreativo, quello che muove il maggior numero di persone in ogni momento dell’anno. Secondo una recente indagine, l’Italia si conferma tra le destinazioni più amate per quanto riguarda questo tipo di vacanza.

La nuova indagine sul turismo in Italia

Dopo due anni particolarmente difficili a causa del Covid, il turismo è ripartito con un’estate che ha permesso a tantissimi viaggiatori di ritornare finalmente alla scoperta del mondo.


E nonostante le varie difficoltà, il bilancio è decisamente positivo: sono tanti i turisti che hanno scelto – e continuano a scegliere – il nostro Paese per le vacanze di piacere. Lo rivela la nuova indagine condotta dall’Istituto Piepoli e Confcommercio, che ha intervistato migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo.

L’Italia si conferma una delle mete più apprezzate soprattutto dai cittadini americani: ben il 75% l’ha scelta tra tutti i Paesi europei, una percentuale che balza addirittura all’88% prendendo in considerazione solamente i turisti brasiliani.


Guardando invece agli abitanti d’Europa, a prediligere il Belpaese sono in particolare i francesi (74%), i tedeschi (70%) e gli inglesi (65%).

Le mete italiane più amate dai turisti stranieri


L’indagine fa luce sulle località italiane che attirano maggiormente i viaggiatori.


Spiccano soprattutto le città d’arte: oltre a Roma e alle sue infinite bellezze, i turisti sembrano amare particolarmente Firenze, Venezia, Pisa, Milano e Napoli.


Tra le altre mete scelte – in particolar modo nel periodo estivo – ci sono poi la Sicilia, la Costiera Amalfitana e i grandi laghi come quello di Como e quello di Garda.


Quali sono i motivi che spingono i turisti stranieri a prediligere l’Italia per le vacanze di piacere? Molti sono attratti dalla calorosa accoglienza degli abitanti, dallo sconfinato patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese e dall’incredibile tradizione enogastronomica che caratterizza l’intera penisola, da nord a sud.

Non mancano tuttavia i lati negativi: secondo parte degli intervistati, c’è ancora da lavorare sul fronte delle infrastrutture e sulla pulizia.


Ma c'è un tema su tutti che attanaglia ancora il nostro paese: la scarsa elasticità negli orari.


Oltre ai vincoli delle compagnie aeree, sui quali probabilmente abbiamo pochi margini di manovre, sorprende il fatto che si facciano trovare ai turisti i negozi chiusi...


... quando invece dovrebbe essere l'abc in una strategia di acquisizione dei clienti.


Infatti, é uno dei concetti fondamentali che troverai, esplosi in lungo e in largo, nei vari capitoli di "Metodo Hospitality”. Ecco perché, se non hai ancora ordinato la tua copia, il mio umile consiglio è assicurartela (prima che sia troppo tardi) facendo clic su questo link. Non penso sia un caso se... chi lo ha già acquistato... ... lo definisce l'unico sistema che aiuta (in maniera concreta e senza inutili divagazioni) ad ottenere davvero più clienti più felici. Si tratta di un manuale utile e pratico, da tenere costantemente sulla scrivania e da utilizzare come fosse la tua nuova bussola. Un piccolo primo passo verso la totale dedizione ai tuoi ospiti. È già successo con i miei studenti avanzati e succederà anche con te: gli ospiti non vedranno l'ora di rivederti e te lo diranno nell'esatto momento in cui ti lasceranno le loro testimonianze come persone soddisfatte del servizio e felici di fare affari con te.

Approfitta quindi del ridicolo prezzo che ho riservato per le ultime copie disponibili: non ci sarà mai alcuna ristampa.

E ricorda: anche i più bravi - o i fuoriclasse - non possono compiere più di un singolo passo per volta. Quindi fai il tuo: ordina adesso la tua copia. Un abbraccio e buon lavoro, Stefi