top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

Villaggio Bitas - Lo Quarter, il Largo San Giovanni e il Vecchio mercato ortofrutticolo - ad Alghero

Scopri l'intera offerta della destinazione Sardegna nel comparto più in crescita in assoluto, ovvero il Turismo Attivo, quattro giorni dove vedrete nel tappeto rosso della città catalana, i protagonisti di un segmento ormai indispensabile per il successo di un territorio.


L'Assessorato Regionale del Turismo, Artigianato e Commercio organizza la seconda edizione degli Stati Generali del Turismo Attivo in Sardegna e la sesta edizione della BITAS, Borsa Internazionale del Turismo Attivo in Sardegna, con l’obiettivo generale di contribuire al miglioramento ed al rafforzamento della competitività della 'Destinazione Sardegna' e come città sceglie Alghero.


Negli ultimi anni, il turismo attivo è diventato sempre più popolare poiché le persone cercano esperienze di viaggio più autentiche e significative, sarà la pandemia, sarà la crescita di un trend che era già positivo, è sempre più evidente che "I nuovi viaggiatori" vogliano vivere il territorio al massimo.


Inoltre, il turismo attivo è importante per una serie di motivi, come per esempio:

  1. Benefici per la salute: Il turismo attivo incoraggia uno stile di vita sano, promuovendo l'esercizio fisico e il benessere mentale. Partecipare a attività all'aperto può ridurre lo stress, migliorare l'umore e aumentare l'energia.

  2. Sostenibilità: Il turismo attivo tende ad avere un impatto ambientale inferiore rispetto al turismo tradizionale, in quanto si concentra su attività all'aperto e su un approccio responsabile nei confronti dell'ambiente. Questo può aiutare a preservare le risorse naturali e a promuovere la sostenibilità a lungo termine.

  3. Supporto alle economie locali: Il turismo attivo può contribuire a sostenere le economie locali, poiché i turisti attivi tendono a spendere più tempo e denaro nelle comunità che visitano. Questo può creare opportunità di lavoro e contribuire allo sviluppo delle infrastrutture locali.

  4. Educazione e consapevolezza ambientale: Il turismo attivo spesso incoraggia i viaggiatori a interagire con l'ambiente naturale e a conoscere la flora, la fauna e la cultura locali. Questo può aumentare la consapevolezza ambientale e la comprensione della necessità di proteggere e preservare gli ecosistemi.

  5. Esperienze autentiche: Il turismo attivo offre ai viaggiatori l'opportunità di immergersi nella cultura locale e di vivere esperienze uniche e significative. Questo può portare a un'apprezzamento più profondo delle destinazioni visitate e a un impatto positivo sul benessere personale.

  6. Diversificazione dell'offerta turistica: Il turismo attivo può contribuire a diversificare l'offerta turistica di una destinazione, attirando un pubblico più ampio e rendendo la destinazione più resiliente alle fluttuazioni del mercato turistico.


Il turismo attivo offre un alto grado di personalizzazione, permettendo ai viaggiatori di adattare le attività alle proprie preferenze, interessi e livello di abilità. Ciò include la possibilità di partecipare a tour guidati su misura, corsi specializzati e attività individuali o di gruppo, rendendo ogni esperienza unica e memorabile.


Ti ricorda qualcosa tutto questo?



Avere un brand che fa parte di questo segmento di permetterà di non competere per il prezzo, ma come noi più volte spieghiamo, di entrare nella mente del cliente per soddisfare un suo desiderio. Le persone ricordano le esperienze che hanno fatto e come li hai fatti sentire, per questo motivo devi lavorare per uscire sempre più dalla comodity che hai creato e far leva sull'offerta dei servizi.


Oltre ai benefici economici per le comunità locali, il turismo attivo può avere un impatto sociale positivo. Le attività all'aperto possono favorire la coesione di gruppo, il senso di appartenenza e la collaborazione tra i partecipanti. Inoltre, l'interazione con le popolazioni locali può contribuire a sviluppare una maggiore comprensione e tolleranza tra culture diverse, promuovendo la pace e la solidarietà a livello globale.

Se per caso sei ad Alghero, scrivimi nei commenti, potrai ricevere un fantastico regalo...


Infatti, domani venerdì 24, alle ore 9, comincerà il workshop di incontro tra domanda e offerta, momento centrale della manifestazione. Nella stessa giornata, si svolgeranno anche i tre seminari su:

  1. “Domanda e offerta del Turismo attivo”,

  2. “Turismo data-driven: analizzare i dati per prendere decisioni più efficaci” e

  3. “Sentieri e itinerari della Sardegna”.

Io sarò in giro tra gli stand e i vari workshop, molti dei miei studenti e clienti mi hanno già chiamato per fissare un momento di saluto insieme, magari il prossimo potresti essere tu?




La Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna si chiuderà con due giornate giornate di "Educational tour" completamente dedicate alla stampa e agli operatori accreditati, che si sposteranno sabato 25 e domenica 26, nei territori del Monteleone, del Marghine, della Planargia, del Montiferru, di Oristano e del Sinis, di Stintino e della Nurra, e di Castelsardo e dell’Anglona.


E se tutto questo verde dovesse ispirarti come meriti...


Allora ti consiglio di aggiungerne ancora un ultimo sforzo, acquistando il mio manuale best-seller, Metodo Hospitality a questo link

Come anticipato, se ci vedremo all'evento, ti consegnerò personalmente un premio che ti consentirà di usufruire di contenuti della mia Academy completamente a pagamento, per te GRATIS.


Cosa aspetti!


Ci vediamo tra gli stand della Borsa internazionale del turismo attivo in Sardegna...


Un abbraccio




Yorumlar


bottom of page