top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

ChocoCruise: una crociera esclusiva per gli amanti del cioccolato

Viaggiare in crociera significa vivere un’esperienza unica e memorabile. L’incanto del mare, la scoperta di nuovi luoghi e culture, il piacere di rilassarsi e divertirsi a bordo di una nave di lusso: tutto questo fa parte del suo fascino.


Che si tratti di una visita in una città storica, un tuffo in acque cristalline o una cena gourmet accompagnata da un calice di vino mentre si ammira il tramonto sul mare, ogni giorno offre qualcosa di stimolante e sorprendente.


E cosa dire allora di un avvincente viaggio sulle onde del mar Mediterraneo lungo la rotta del cioccolato?


Una traccia indelebile e inconfondibile che l'alimento, derivante dai semi dell'albero del cacao, ha lasciato viaggiando dal Sud America alla Cara Vecchia Europa, dopo essere stato scoperto dai conquistadores spagnoli che a loro volta lo avevano conosciuto grazie alle popolazioni indigene che abitavano il Centro America.


In questo articolo voglio svelarti alcuni retroscena sull’intera crociera dedicata al cioccolato, concepita per regalare agli amanti della pasticceria una settimana di dolcezza e di relax a bordo dell’ammiraglia di Costa Crociere, la Costa Toscana.

chocolate

Dal 17 al 24 novembre 2023, infatti, la ChocoCruise porterà i suoi ospiti tra i paesaggi del Mediterraneo in un itinerario con tappe a Genova, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Napoli e Civitavecchia/Roma.


Nel corso di questa crociera a tema, cinque tra i più grandi maestri pasticceri al mondo, provenienti da Italia, Spagna, Francia, Svizzera e Belgio, membri della Barry Callebaut Chocolate Academy e ambasciatori di Barry Callebaut, insieme a Riccardo Bellaera, corporate pastry & bakery chef di Costa, proporranno un vero e proprio viaggio nel viaggio, alla scoperta dell’arte della pasticceria legata al cioccolato.


Ecco i cinque maestri pasticceri che saranno a bordo della ChocoCruise 2023: Alberto Simionato (Italia), Joël Perriard (Svizzera), Philippe Bertrand (Francia), Ramon Morató (Spagna) e Alexandre Bourdeaux (Belgio).


Il programma prevede una serie di esperienze che avranno come protagonista il cioccolato.


Gli ospiti potranno sperimentare piatti a base di cioccolato dalla colazione alla cena, inclusi i piatti salati, gustando questo alimento in tutte le sue declinazioni e abbinamenti, a seconda della destinazione visitata dalla nave.

chocolate

Nel corso della settimana si svolgeranno incontri e show cooking con i maestri pasticceri e Riccardo Bellaera, che racconteranno al pubblico le loro storie professionali e i loro segreti in cucina, illustrando la preparazione di un piatto del giorno a base di cioccolato.


Ogni giorno gli ospiti potranno seguire workshop legati alla cultura del cioccolato nel Lab, il laboratorio di cucina della nave, accompagnati da degustazioni dei dolci d’autore dei maestri pasticceri.


Il cioccolato sarà protagonista anche nel beverage.


Grazie alla partnership con Bacardi, due maestri barman italiani, Europe Cruise Brand Ambassador del brand, proporranno cocktail speciali, utilizzando tra gli ingredienti proprio il cioccolato.

bacardi

Gli appuntamenti a tema cioccolato andranno ad arricchire ulteriormente l’offerta gastronomica di Costa Toscana: nel corso di tutto l’itinerario alla scoperta di Italia, Francia e Spagna, gli ospiti potranno gustare un “Destination Dish”, ovvero un piatto legato alla destinazione che si visiterà il giorno seguente, firmato da uno dei tre chef internazionali partner di Costa: Bruno Barbieri, Ángel León ed Hélène Darroze.


Per un’esperienza ancora più deluxe, noltre, il ristorante Archipelago permette di scegliere tra tre menù, uno per ognuno dei tre chef, composti da 5 piatti raffinati, pensati per esplorare attraverso il cibo la parte di mare che si sta navigando.


Infine, da non perdere a bordo la cucina creativa asiatica del Teppanyaki, il Sushino e il Pummid’Oro, per una pizza 100% Made in Italy.

teppanyaki

Insomma, l’immagine del crocerista classico, sdraiato al sole, in piscina, con un cocktail davanti, sembra un po’ antiquata ai giorni nostri…


Tuttavia, quello che vorrei dirti é che il successo crescente di queste nuove formule nasce su specifici desideri e sogni.


E se è possibile differenziare una crociera, mi chiedo come mai ancora si faccia fatica a differenziare le strutture ricettive...

Anche perché, alla fine della fiera, l'unica cosa che conta è avere clienti soddisfatti, felici...


... E che non vedono l'ora di fare nuovi affari con te. Esattamente quello che succederà nella tua struttura una volta applicati i primissimi consigli che troverai all'interno dei miei ultimi 2 libri, che ti lascio qui in promozione.

2 libri

Potrai avere il mio ultimo libro ed il penultimo con la straordinaria offerta del 2x1:

in pratica paghi uno e te ne arrivano due!


Credimi sulla parola: appena scoperto il ridicolo prezzo, sarai imbarazzato dall'insignificante cifra che sto chiedendo.


Anche perché scoprirai tutte le tecniche e le strategie da applicare per vincere la battaglia delle percezioni e diventare protagonista indiscusso della tua fetta di mercato...


... e vedrai - come minimo - il tuo investimento decuplicato (e mi sto tenendo bassa...).

La tua personalissima scorciatoia privata si chiama Brain Positioning unitamente a Metodo Hospitality, costano meno di un portachiavi personalizzato e possono essere tuoi in men che non si dica.


È sufficiente un semplice clic su questo link

Grazie per aver letto l'articolo e per il continuo supporto,


ti mando un grande abbraccio,


Comments


bottom of page