top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

L'isola greca privata che sta per trasformarsi in un resort di lusso per soli nababbi

Che la Grecia risulti una meta molto amata dai turisti di tutto il mondo, soprattutto per le vacanze estive, è un fatto accertato e risaputo.


Del resto, la sua bellezza ed il suo fascino non smettono mai di stupire.


Ma tra le ultime novità ce n’è una (non per tutti) che riguarda una delle isole greche più famose e sulla quale pochissimi hanno avuto la possibilità di metterci piede.


Si tratta della piccola ma meravigliosa isola di Skorpios, nel Mar Ionio.

skorpios island

Quest’isola privata apparteneva ad Aristotele Onassis, che qui si sposò con Jacqueline Kennedy Onassis nel 1968. L'isola, in quel periodo, divenne il “the place to be” per tutto il jet set internazionale.


Tuttavia, la tradizione degli Onassis si interrompe quando la figlia Athina, ad un certo punto della propria vita, decide di mettere in vendita Skorpios. E Skorpios viene acquistata nel 2013 da un magnate russo, che a dieci anni di distanza ha deciso di trasformarla in un resort super lusso da inaugurare nel 2024.

aerial view Skorpios island

Un nuovo paradiso (di lusso) greco


Secondo le prime indiscrezioni pubblicate dal Daily Mail, il resort sarà una sorta di parco dei divertimenti per super ricchi.


Un eliporto, una marina per fare attraccare i super-yacht, un campo da calcio, diversi campi da tennis, un anfiteatro per concerti e spettacoli privati, un lago artificiale, un vigneto, una fattoria e altri servizi di fascia altissima.


Ovviamente, l’isola sarà raggiungibile solo via mare o via aria.


Il nome scelto?


Con ogni probabilità sarà VIP Exclusive Club.


Naturalmente ci sarà l’hotel, un resort a cinque stelle con 12 suite e nove ville di grandi e medie dimensioni immerse nel verde, oltre ad una spa e diversi ristoranti.


Potrà ospitare, nella più completa privacy, un massimo di 50 persone.

coast of skorpios island

Secondo le stime fatte finora, un soggiorno di una settimana sull’isola da favola potrebbe costare circa 1 milione di euro.


Considerando che per realizzare il resort si spenderanno circa 440 milioni, i proprietari dovrebbero recuperare le spese in fretta.


Eco-resort per nababbi


Il progetto di base per la nuova Skorpios è creare un’isola verdissima e con il massimo utilizzo possibile del meraviglioso paesaggio.


Una struttura che sarà di un’incomparabile bellezza.


Non mancheranno comunque tutte le più avveniristiche tecnologie offerte dal mercato: telecamere di sorveglianza ovunque, fibra ottica e connessioni per qualunque tipo di esigenza degli ospiti. Ma tutto assolutamente invisibile e compatibile con il paesaggio.


In sostanza, l’obiettivo primario è quello di creare il primo complesso di alloggi di lusso in Grecia su un’isola privata.


L’unico edificio presente sull’isola che non subirà variazioni né interventi strutturali sarà la villa rosa, quella appartenuta a Onassis in persona, che molto probabilmente diventerà un museo. Privato anche quello, ovviamente.

private port of Skorpios Island

Tornando a noi, mi preme insistere sul concetto di esclusività.


Questo perchè l'esclusività apre ad un grande vantaggio in termini di richieste, a prescindere dal prezzo (che sicuramente non spaventa i super-ricchi).


Infatti, che tu ci creda o meno, il prezzo non è altro che una prova di coraggio.


Certo: il servizio dovrà essere in linea e superare le aspettative degli ospiti. Certo: l'esperienza dovrà rispettare i requisiti dell'esperienza superlativa.


Certo: la presenza delle celebrità facilita la diffusione delle PR e attrae altre celebrità.


Tutti questi aspetti sono veri, reali e tangibili.


Ma l'aspetto migliore risulta invisibile agli occhi e riguarda l'accoglienza da SuperStar che verrà riservata ad ogni singolo ospite.


Non a caso, sono sempre più convinta del fatto che la vera partita si giochi sulle percezioni prima ancora che sui fatti.


E ne sono convinta a tal punto da averci scritto un libro, il quarto per la precisione.


Infatti, all'interno del mio ultimo sforzo bibliografico troverai ampi riferimenti e strategie di successo già utilizzate da altri tuoi colleghi.


Brain Positioning è disponibile a questo link e vedrai con i tuoi occhi quanto questo investimento sia a dir poco ridicolo ed imbarazzante.

Ti chiedo solo di aiutarmi con la sua divulgazione e ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.



Un abbraccio,

Stefi



Comments


bottom of page