top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

La Terra di Mezzo di Tolkien e l'impennata turistica in Nuova Zelanda. Il marketing non serve?

Se innamorarsi delle incredibili atmosfere de Il Signore degli Anelli è facile, dimenticarle è difficile. Specialmente se c'è in gioco La Terra di Mezzo, un luogo unico in cui la fantasia s'innalza senza freni mentre realtà ed immaginazione si fondono all'improvviso.


A dar vita a questa magia è una destinazione mozzafiato come la Nuova Zelanda.


Questa terra ha visto schizzare verso l'alto tutti i numeri legati al turismo dall'uscita della celebre saga.


Infatti, per gli appassionati è impossibile tenere a bada il desiderio ardente di camminare tra i paesaggi e nelle terre che hanno caratterizzato le storie descritte da Tolkien.

Hobbiton, New Zealand

Sono trascorsi 22 anni dalla pubblicazione del primo libro, ma le sue ambientazioni incredibili hanno permesso a migliaia di viaggiatori nel mondo di ritrovarsi catapultati in luoghi selvaggi e incontaminati, con panorami epici che hanno fatto sognare.


Gran parte del merito possiamo comunque attribuirlo alla bellezza maestosa della Nuova Zelanda, terra che ha “prestato” il suo volto più affascinante a Il Signore degli Anelli.


Ancora oggi, nonostante il tempo sia passato, questa nazione viene ricordata proprio per essere stata la location di un vero capolavoro cinematografico.

mulino ad acqua Hobbiton, New Zealand

Ma se Il Signore degli Anelli deve tanto alla Nuova Zelanda, è vero anche il contrario.


Negli anni passati dall’uscita del film nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, il turismo in questa sperduta zona circondata dalle acque dell’oceano Pacifico ha vissuto un incremento notevole.


Una vera e propria impennata, in realtà: il 18% dei viaggiatori dichiara di continuare a scegliere questa destinazione per poter rivivere le emozioni della trilogia fantasy.


Dati che lasciano ben intuire quanto le persone amino questi posti incredibili.


Le lussureggianti colline e le aspre vette rocciose rimangono lì ad attendere che qualche cuore possa ancora meravigliarsi.


E lo stesso vale per le acque cristalline e per l’atmosfera di pura magia che si può vivere.


Tra le novità più esclusiva invece c'è Hobbiton: il piccolo villaggio degli Hobbit oggi esiste davvero e si trova a poca distanza da Matamata, in una location pressoché deserta.


Qui è stato creato un piccolo capolavoro divenuto famoso grazie al cinema ed oggi meta di tantissimi turisti.


Il mulino a vento, il ponte in pietra, ampi allevamenti di pecore e pertugi nascosti: tutto è rimasto tale e quale a come lo abbiamo visti nel film.


Ma ci sono delle regole da seguire per soggiornare qui.


Ad esempio non si possono organizzare feste senza invitare Gandalf e il resto della compagnia. La regola più importante è però quella di non prendersi mai gioco dei draghi.

Matamata, Hobbiton movie set

Adesso mettiamo da parte lo straordinario successo della Terra di Mezzo di Tolkien ed approfondiamo l'analogia con il magico mondo del marketing.


Se il racconto immaginario ha funzionato alla meraviglia, incrementando i flussi turistici e vendendo 103 milioni di copie, la Terra di Mezzo nel mercato reale è quasi sempre un problema di marketing irrisolvibile.


Non voglio entrare troppo nel tecnico - preferisco lasciarti ad una lettura leggera - ma quello che devi necessariamente sapere è che stiamo vivendo un momento di infodemia, cioè sovrabbondanza di informazioni da cui spesso è arduo riuscire ad estrarre qualcosa di positivo e chiaro.


La soluzione a questo bombardamento di informazioni è un messaggio iper-semplificato, che porterà al cosiddetto bias cognitivo meglio noto come effetto alone.


Questo significa che il possesso di un unico attributo farà in modo di ottenerne altri in maniera automatica.


È vero che in tanti vogliono espandersi, ma la vera opportunità è nella focalizzazione.


Che agisce sulla mente, non certo sul prodotto/servizio.

brain positioning

La terra di mezzo - o più precisamente palude di mezzo - è quella condizione in cui non esiste una focalizzazione precisa e ti ritrovi ad essere tutto per tutti, o se preferisci a vendere di tutto un po'.


Fai quello, ma fai anche un po' di quell'altro, e per non scontentare chi fa richieste particolari fai anche X, Y, e Z!


Ma così finirai per scontentare tutti, e la tua capacità di attrarre un pubblico in linea con la tua offerta si ridurrà all'osso.


Come dovresti procedere invece?


Capisco che togliere piuttosto che aggiungere sia la scelta più difficile in assoluto perchè quasi tutti pensano che un'ampia gamma di prodotti/servizi fornisca più fatturato ed opportunità commerciali.


Tuttavia, è vero l'esatto contrario.


Nel momento in cui cerchi di vendere tutto a tutti, disperdi il potere persuasivo del tuo messaggio differenziante, causando soltanto un gran caos.


Partirei quindi dal chiederti "a chi si rivolge il tuo prodotto/servizio?".


Se la risposta è "A tutti", dobbiamo far scattare l'allarme.


Ad ogni modo, se ti interessa approfondire ancora di più l'argomento, spiego per filo e per segno ogni singolo passaggio all'interno del mio ultimo progetto editoriale.


Questa scorciatoia privata si chiama Brain Positioning, costa meno di un portachiavi personalizzato e può essere tuo in men che non si dica. È sufficiente un semplice clic su questo link


Ma aspetta...

Subito dopo il clic si aprirà una nuova pagina sicura e con connessione crittografata.


Ti sarà chiesto di inserire i dati utili per il corriere.


Una volta completata la sezione anagrafica, è sufficiente premere il tasto arancione con scritto "Invia".


L'automazione mi informerà personalmente delle tue intenzioni d'acquisto ed io non vedo l'ora di confermare il tuo ordine senza alcun tipo di rischio per te.


Il motivo è semplice: se non riterrai Brain Positioning uno dei libri più utili ed illuminanti per la tua struttura ricettiva, potrai usufruire della speciale garanzia "Il Giuramento di Stefi Salvatore".


Funziona così: io ti garantisco al 100% che amerai questo libro.


Ma nell'improbabile e mai verificato caso in cui le informazioni al suo interno non siano le più rivoluzionarie che tu abbia mai letto nel mondo dell'accoglienza, fammelo sapere entro 90 giorni e ti restituirò il doppio dei soldi.


Non ti sarà chiesto nemmeno di rispedire le copie: potrai tenerle insieme a tutti gli altri Bonus che riceverai subito dopo l'acquisto.


Perchè lo faccio?


Per due motivi.


1) Perchè preferisco i fatti alle parole.


2) Perchè sono certa del funzionamento delle mie strategie. Hanno avuto successo sui tuoi colleghi e quindi non c'è alcun motivo logico che mi possa far pensare al contrario.


Ma ora la palla passa a te.


L'offerta è chiara.


La garanzia pure.


E hai tutto il potere decisionale nelle tue mani.


Non resta altro che cliccare il link più in basso e valutare - senza rischi - la bontà del mio metodo e la profondità delle mie conoscenze.



Grazie per aver letto l'articolo e per il continuo supporto,

ti mando un grande abbraccio,




Comentarios


bottom of page