top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreStefania Salvatore

Turismo del sonno, la nuova tendenza per chi desidera dormire meglio e ringiovanire

Milioni di turisti che invadono le località di tutto il mondo come formiche impazzite. Ma non sono formiche impazzite... Si tratta di esseri umani che vogliono soltanto divertirsi e riposarsi.


O meglio, vogliono andare in vacanza per cercare di migliorare le proprie abitudini e nello specifico quelle legate al sonno. Anche se sembra quasi un'utopia, la verità é che il turismo del sonno sembra crescere sempre più negli ultimi anni. E non a caso, cresce il numero di soggiorni incentrati proprio sul riposo.

A quanto pare l'interesse é aumentato in seguito alla situazione pandemica. Una serie di stabilimenti di alto profilo hanno focalizzato l'attenzione su tutti coloro i quali soffrono di privazione del sonno.

È sufficiente pensare al Park Hyatt New York che negli ultimi 12 mesi ha aperto la Bryte Restorative Sleep Suite, ovvero una suite di circa 80 metri quadrati ricca di servizi che migliorano il sonno. Alla stessa stregua, l'hotel londinese Zedwell si é dotato di camere ad insonorizzazione innovativa come lo Hästens Sleep Spa, hotel svedese caratterizzato da appena 15 camere. La domanda che potrebbe nascere in forma spontanea è: "Perché? Come mai il sonno è diventato un obiettivo così importante per l'industria dei viaggi?"

A cercare di dare una risposta al quesito è la dott.ssa Robbins, ricercatrice del sonno e coautrice del libro "Sleep for Success", che afferma: "Le persone spesso associano il viaggio a pasti decadenti, prolungando l'orario del letto, le attrazioni e le cose che fai mentre viaggi, quasi a costo del sonno". E aggiunge: "Ora, penso che ci sia stato un enorme cambiamento nella nostra consapevolezza collettiva e nell'assegnazione delle priorità al benessere."


L’industria del turismo sta assecondando una tendenza sempre più forte e cioè la consapevolezza collettiva di quanto sia importante il benessere fisico e mentale. Del resto dormire è un aspetto importante della nostra vita e la mancanza di sonno può causare molti problemi di salute, sia fisica che mentale.


Secondo dottori e psicologi, durante gli anni del COVID-19 c’è stata una maggiore attenzione al sonno perché molte persone hanno sofferto d’insonnia o di problemi connessi con una cattiva qualità del sonno. Uno studio, pubblicato sul Journal of Clinical Sleep Medicine ha evidenziato che il 40% delle oltre 2.500 persone partecipanti al test ha riportato una riduzione della qualità del sonno dall’inizio della pandemia.


Naturalmente, nasce il dubbio che brevi esperienze turistiche incentrate sul sonno possano effettivamente avere un impatto a lungo termine sul sonno di una persona. E qui entra in gioco la scienza, come nel caso del Mandarin Oriental di Ginevra che, in collaborazione con una clinica medica privata del sonno in Svizzera (CENAS), ha creato un programma di tre giorni che studia i modelli di sonno degli ospiti al fine di identificare potenziali disturbi del dormire.


Ci sono innumerevoli strade che turismo e scienza del sonno potrebbero esplorare e nei prossimi anni potremo assistere a soluzioni creative e innovative. Sempre più persone potrebbero venire attratte da una vacanza che ringiovanisce e che lascia in regalo qualche anno di meno rispetto a quando è cominciata.

Tuttavia, quando si tratta di business, non puoi certo permetterti il lusso di dormire.


Il mondo corre veloce, e tu non puoi sederti a guardare impassibile il successo delle altre strutture ricettive.


Ecco perché ti consiglio di sfruttare le imminenti festività Natalizie per farti quel regalo che potrebbe rendere il 2023 ancora più profittevole.


Ti sto parlando di Brain Positioning, il mio ultimo sforzo bibliografico.


Questo regalo ti costerà meno di un portachiavi personalizzato e potrà essere tuo con un semplice clic su questo link.


Scoprirai tutte le tecniche e le strategie da applicare per vincere la battaglia delle percezioni e diventare protagonista indiscusso della tua fetta di mercato...


... e vedrai - come minimo - il tuo investimento decuplicato (e mi sto tenendo bassa...).

Ti lascio con una piccola confidenza: la strategia di lancio é una prova.


Una prova basata sulla fiducia. Fiducia che dipende dal Brand. Per aiutarmi a costruire ancora più fiducia dovresti cliccare questo link e divulgare il mio ultimo lavoro condividendo le tue impressioni.


Dal canto mio, ti giuro che mi muoverò in prima persona per ricompensarti come meriti.


A te la decisione.


La scelta è tua e soltanto tua.



Un abbraccio,

Stefi


Opmerkingen


bottom of page